Se ti è stato appena detto che il tuo volo è in ritardo o è stato cancellato, possiamo garantirti con ragionevole certezza che i motivi sono la negligenza della compagnia aerea, problemi tecnici o le condizioni meteo. Nonostante si pensi erroneamente che queste ultime siano la causa più frequente dei disagi di volo, secondo il dipartimento statunitense dei trasporti solo il 30% di tutti i ritardi è imputabile alle condizioni climatiche. Come spiegano gli esperti, questo malinteso è perlopiù il risultato delle manipolazioni delle compagnie aeree.

Le condizioni meteo nel trasporto aereo sono uno dei fattori più importanti – l’aeromobile può essere spinto fuori pista da forti venti laterali, a causa delle piogge violente potrebbe essere impossibile mantenere la necessaria velocità di decollo e il freddo polare potrebbe non essere l’ambiente ideale per tutti i sistemi degli aeromobili. In totale, secondo le statistiche, le condizioni meteo sono la terza causa più frequente di incidenti aerei (13%) dopo l’errore umano (56%) e i problemi tecnici (17%).

Sebbene centinaia di voli vengano ritardati o cancellati in ogni parte del mondo a causa delle condizioni meteo, gli specialisti del settore osservano che le compagnie aeree giocano spesso questa carta per cercare di scaricare la responsabilità per il volo ritardato o cancellato.

“In realtà, la responsabilità per il 50% di tutti i voli che arrivano in ritardo a destinazione è imputabile alla compagnia aerea: inefficienza dei dipendenti, ritardi, tempistiche di rifornimento inadeguate e ragioni simili. Ciò nondimeno, se vi è anche solo la minima ragione possibile (pioggia o neve), la compagnia aerea salterà alla conclusione che il ritardo o la cancellazione sono dovuti alle condizioni meteo, cercando così di evitare di pagare una compensazione adeguata ai passeggeri bloccati.” commenta il CEO della piattaforma globale www.skycop.com Marius Stonkus. “Riceviamo numerose richieste di compensazione dai passeggeri ingannati – esistono sistemi speciali per verificare se le condizioni di volo siano state realmente la causa principale dell’inconveniente”.

SKYCOP è una società che difende i passeggeri e i loro diritti nella lotta contro i comportamenti scorretti delle compagnie aeree rispetto ai rimborsi dei voli. Gli esperti della società si trovano spesso a gestire richieste di compensazione che sono state precedentemente rifiutate dalla compagnia aerea adducendo le condizioni meteo come causa principale del ritardo o della cancellazione del volo. In base ai dati raccolti da SKYCOP, più del 95% delle richieste di compensazione presentate in maniera autonoma viene respinto dai vettori.

Come e perché le compagnie aeree vendono biglietti che non esistono
Prossimo post

Come e perché le compagnie aeree vendono biglietti che non esistono