Ti hanno negato l’imbarco a causa dell’overbooking?

Oggigiorno l’overbooking è una prassi abituale delle compagnie aeree, che vendono biglietti in eccesso per massimizzare i loro profitti: è così che occupano i posti lasciati liberi dai passeggeri che non si sono presentati per il volo. È molto sgradevole quando i propri piani di viaggio sono stravolti per colpa del vettore. In questo caso, qualsiasi passeggero a cui sia stato negato l’imbarco a causa di un volo in overbooking ha diritto a una compensazione!

Se ti è capitato di vederti negato l’imbarco a causa di un volo in overbooking, non preoccuparti! Puoi ottenere fino a € 600 a persona!

Verifica l’entità della tua compensazione

Oppure
Scopri di più sul tuo caso

Cosa fare se il volo era in overbooking

  1. Sfortunatamente non è sufficiente sapere che il tuo volo è in overbooking. Devi comunque recarti in aeroporto e registrarti per il tuo volo. Dopo averti negato l’imbarco a causa dell’overbooking, il vettore deve fornirti informazioni sugli altri modi in cui puoi raggiungere la tua destinazione.
  2. Se vuoi ottenere una compensazione, devi avere la prova scritta che ti è stato negato l’imbarco. Deve essere scritto sulla tua nuova carta d’imbarco o sulla ricevuta del bagaglio. Se non risulta scritto da nessuna parte, contatta il personale del vettore.
  1. Se il tuo volo era in overbooking, il vettore deve assicurarti pasti e bevande gratuiti. Avrai inoltre il diritto di effettuare due chiamate gratuite, utilizzare la posta elettronica o inviare un fax gratuito. Se devi aspettare il volo per una o più notti, il vettore dovrà assicurarti una sistemazione gratuita in un hotel, incluso il trasporto da/verso l’aeroporto.
  2. Se i tuoi amici o familiari dovevano prendere il tuo stesso volo, ricorda che ogni passeggero ha diritto a ottenere una compensazione.
  3. Se eri in viaggio per lavoro e il tuo biglietto è stato acquistato dall’azienda – non preoccuparti. La compensazione per il volo cancellato spetta alla persona il cui nome compare sul biglietto.

Skycop opera in osservanza dei regolamenti della Commissione europea

Quando viaggi in aereo, sei tutelato dal regolamento europeo (CE) n. 261/2004. Solo una piccola percentuale dei passeggeri del trasporto aereo è consapevole dei propri diritti e molti non possiedono le conoscenze giuridiche necessarie per rivendicare una compensazione per il ritardo dei loro voli. Inoltre, anche quando sanno di poter ottenere una compensazione, convincere le compagnie aeree è tutt’altro che semplice!

A quale compensazione hai diritto?

€ 250

Se sei giunto a destinazione con più di tre ore di ritardo e la distanza di viaggio non superava i 1.500 km.

€ 400

Se la distanza era compresa tra 1.500 km e 3.500 km e sei giunto a destinazione con più di tre ore di ritardo.

€ 600

Se la distanza di viaggio era superiore a 3.500 km e sei giunto a destinazione con più di tre ore di ritardo.

Cosa devi aspettarti dopo che ti è stato negato l’imbarco
a causa di un volo in overbooking?

In questo caso puoi:

  1. Farti rimborsare in toto il prezzo del tuo biglietto entro sette giorni dalla data dell’inconveniente.
  2. Ottenere un biglietto per il volo successivo verso la tua destinazione finale, a condizioni simili.
  3. Oppure scegliere un volo successivo a condizioni simili.

Se scegli di viaggiare su un itinerario diverso e devi aspettare, il tuo vettore dovrà assicurarti pasti e bevande gratuite. Avrai inoltre il diritto di effettuare due chiamate gratuite, utilizzare la posta elettronica o inviare un fax gratuito. Se devi aspettare il volo per una o più notti, il vettore dovrà assicurarti una sistemazione gratuita in un hotel, incluso il trasporto da/verso l’aeroporto.

Verifica se i diritti del passeggero del trasporto aereo nell’UE si applicano al tuo caso

  1. Se il tuo volo è all’interno dell’UE ed è operato da una compagnia aerea UE o non UE
  2. Se il tuo volo arriva nell’UE da Paesi extra UE ed è operato da una compagnia aerea UE
  3. Se il tuo volo parte dall’UE verso un Paese extra UE ed è operato da una compagnia aerea UE o non UE

EU indica i 28 Paesi dell’UE, incluso Guadalupa, Guyana francese, Martinica, Isola La Riunione, Mayotte, Saint-Martin (Antille francesi), le Azzorre, Madeira e le Isole Canarie, come anche Islanda, Norvegia e Svizzera.

Ucraina, Turchia e Israele hanno anch’esse una propria normativa per la tutela dei diritti dei passeggeri del trasporto aereo.

Perché richiedere una compensazione con Skycop?

  1. Standard elevati

    Skycop mantiene standard operativi e commerciali elevatissimi e osserva la legislazione UE e locale e le disposizioni del regolamento CE n. 261.

  2. Richieste di compensazione per oltre € 26 milioni

    La società di compensazione del volo Skycop gestisce un pool di oltre 26 milioni di euro in crediti europei. Una commissione di successo viene applicata solo dopo che un caso è stato elaborato e viene ricevuto un compenso dalle compagnie aeree.

  1. I media parlano di noi

    Le attività di Skycop sono anche presentate da media importanti quali Forbes, Yahoo, Aviation Pros, 50 sky shades e China Aviation Daily.

  2. Tasso di fiducia altissimo

    Abbiamo già risolto i casi di migliaia di clienti da ogni parte del mondo che hanno subito disagi di volo procurati da compagnie aeree diverse. Per maggiori informazioni puoi leggere le recensioni dei nostri clienti qui sotto.

Feedback e recensioni dei nostri clienti

Uno dei tuoi voli è stato cancellato negli ultimi tre anni?

Comunicaci i dettagli del tuo volo e ti faremo sapere se ti spetta del denaro.